Tre motivi per cui le azioni Robinhood potrebbero vedere i propri guadagni decuplicati

Sono passate solo poche settimane dalla sua IPO, ma le azioni del broker di sconto Robinhood Markets (NASDAQ:HOOD) sono più che raddoppiate e sono attualmente scambiate a quasi il 50% rispetto al loro prezzo di offerta iniziale. Il titolo ha avuto un effetto polarizzante nella comunità degli investitori.

Molti investitori della vecchia scuola credono che le azioni di Robinhood siano grossolanamente sopravvalutate, dato che ora sono scambiate a 60 volte rispetto alle vendite del 2020, pur avendo raggiunto solo un piccolo margine di profitto.

Ma una nuova classe di investitori al dettaglio vede le cose in modo completamente diverso. Credono che l’azienda e la sua omonima app forniscano un mezzo importante (e più accessibile) per milioni di investitori non tradizionali per condividere i profitti offerti dall’investimento.

La struttura senza commissioni e facilmente accessibile di Robinhood permette praticamente a chiunque di iscriversi e partecipare agli investimenti, compresi gli short squeeze di tendenza orientati ai meme, che hanno portato per alcuni a rendimenti sorprendenti.

Sono gli sforzi di questi investitori “proletari” che prendono rapidamente il sopravvento nella rivoluzione del mercato azionario a suggerire fortemente che le azioni Robinhood hanno molto potenziale. Vediamo tre motivi per cui un 10-bagger ha un potenziale per gli azionisti di Robinhood.

  1. Robinhood ha una base di utenti in rapida crescita

Robinhood ha attualmente 17,7 milioni di utenti attivi mensili e sta continuando a crescere. Più dell’80% dei nuovi utenti si sono iscritti attraverso il passaparola o tramite referral. Il forum della comunità r/WallStreetBets su Reddit è stato uno dei principali protagonisti. Alcune delle discussioni in questa subreddit sono servite come una campagna di marketing non ufficiale per conto di Robinhood.

I lettori di questo popolare forum online vedono regolarmente post di trader che “piegano” i loro profitti e “glorificano” le loro perdite con screenshot dell’app di trading azionario Robinhood. I nuovi visitatori della subreddit interessati a investire vogliono seguire le orme dei loro eroi e utilizzare gli stessi strumenti.

Ma non si tratta solo di avere una comunità dedicata di utenti. Robinhood non addebita commissioni sugli scambi di azioni o opzioni da parte degli utenti, e genera parte delle sue entrate attraverso l’interesse sui prestiti di margine e dai pagamenti del flusso di ordini dai market maker istituzionali.

Quest’ultimo aspetto rimane controverso, ma è difficile lamentarsi quando si effettuano scambi gratuitamente. Questo è il motivo per cui i nuovi clienti continuano ad affluire, anche dopo che l’azienda è stata sbattuta in prima pagina dai giornali per la sua gestione della saga dello short-squeeze di GameStop.

  1. Robinhood ha un potenziale di espansione internazionale

Attualmente, Robinhood opera solo negli Stati Uniti e fornisce servizi ai cittadini e ai residenti permanenti degli Stati Uniti. Questo significa che Robinhood non ha entrate internazionali ufficiali. Quindi, un modo per continuare la crescita attuale sarebbe quello di espandere lo stesso modello di intermediazione senza commissioni in tutte le Americhe, così come in Europa e in Asia.

L’anno scorso, l’azienda ha pianificato di lanciare la sua app omonima nel Regno Unito. Tuttavia, questo sforzo è stato rimandato in quanto Robinhood è stato costretto a rivolgere la sua attenzione al mercato nazionale e a concentrarsi maggiormente sulla conformità normativa.

  1. integrazione con altre classi di attività

Robinhood non riguarda solo il trading di azioni e opzioni. L’azienda permette anche il commercio di metalli rari come l’oro, così come le criptovalute – il tutto sempre senza commissioni.

Monete popolari come Bitcoin, Ethereum e Dogecoin sono tutte disponibili per il trading. Nel primo trimestre dell’anno, le criptovalute hanno rappresentato circa il 12% del patrimonio gestito da Robinhood.

Ma il suo modello innovativo e a basso costo potrebbe seriamente far crollare gli scambi tradizionali come Binance e Coinbase, che tipicamente fanno pagare commissioni elevate come fonte di reddito. L’azienda è ancora appena una parte del mercato in rapida crescita delle criptovalute, in cui circa 80 miliardi di dollari di monete vengono scambiati ogni giorno.

Quindi ci sono un sacco di quote di mercato da catturare. Inoltre, l’espansione in altre attività come i derivati delle criptovalute, i futures azionari, la gestione dei fondi 41(k) e pensionistici e le obbligazioni potrebbe far aumentare ulteriormente la sua adozione tra gli investitori istituzionali, soprattutto questi ultimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *